Un'altra storia, dall'altra parte della strada

Umanisti 4.0 nasce su iniziativa di Alessandro Chelo, autore del libro Le persone non sono il popolocome Comitato di Azione Civile collegato a Italia Viva ed è aperto all'adesione e al contributo di chiunque desideri concorrere all'affermazione di una cultura politica alternativa a quella neo-populista.

Un’altra storia, dall’altra parte della strada.
Perché un’altra storia? Perché Italia Viva deve segnare un momento di discontinuità con tutti i partiti della “vecchia epoca”.
Perché dall’altra parte della strada? Perché Italia Viva deve adoperarsi per l’affermazione di una narrazione di società e di futuro alternativa a quella neo-populista grillina e leghista.
Pensiamo che Italia Viva abbia di fronte a sé due possibili opzioni.
  • La prima opzione, più ambiziosa, consiste nella costruzione di un’alternativa al neo-populismo che sappia andare oltre tutti i vecchi steccati.
  • La seconda opzione, meno coraggiosa, consiste nella costruzione di una sorta di “PD dei giusti” che faccia pesare il suo consenso al tavolo del centrosinistra.
Noi di Umanisti 4.0, vogliamo testimoniare quanto il sistema democratico italiano abbia bisogno che si affermi la prima opzione. Lavoriamo quindi perché Italia Viva tenga ben salda la barra del timone sul suo spirito originario. Ciò implica, secondo noi, l’affermazione di alcuni punti-chiave:
  • La narrazione alternativa a quella neo-populista deve essere appetibile per qualunque elettore e deve quindi essere trasversale rispetto al vecchio schema destra/sinistra.
  • Italia Viva non ha dunque un “campo naturale” di appartenenza nell’ambito dello schema destra/sinistra, si muove oltre i vecchi steccati.
  • Italia Viva è pertanto alternativa al populismo sovranista quanto a quello giustizialista.
  • Italia Viva è conseguentemente equidistante dal PD grillizzato e da Forza Italia leghizzata.
  • Italia Viva festeggia con equivalente gioia il 25 aprile e il 9 novembre, cioè la liberazione dell’Italia dal regime fascista e la liberazione dell’Europa dai regimi comunisti.
  • Italia Viva deve segnare discontinuità rispetto a tutti i partiti della vecchia epoca, PD compreso. Gli stessi parlamentari di Italia Viva sono chiamati ad agire come se fossero neo-eletti dal loro nuovo bacino di riferimento.

Contattaci